Castelnuovo Ti Porta a Teatro

Festa d’Inaugurazione e 16 Spettacoli… il Sabato sera per gli Adulti, la Domenica pomeriggio per i Bambini.

Dal 16 Dicembre all’11 Marzo – Sala dei Cento Passi, Rocca Colonna (Castelnuovo di Porto)

.

CON IL SOSTEGNO DELLA PROLOCO E DEL COMUNE
DI CASTELNUOVO DI PORTO

.

.

 

Sabato 16 Dicembre ore 16.30
Festa d’Inaugurazione – ingresso gratuito

Vi aspettiamo alla Rocca per conoscere gli artisti coinvolti nel progetto ed incontrare le autorità Comunali che hanno fortemente voluto questa nuova iniziativa culturale per Castelnuovo.

Una festa piena di sorprese!

Viva Castelnuovo! Viva il Teatro!

Per Info e Prenotazioni: 329.2922974

.

.

Direzione Artistica: Alessia Sorbello

.

.

.

Domenica 17 Dicembre ore 16.30
Che disastro Babbo Natale! di e con Valentina Pacchiele e Angelica Pula – Compagnia Arteatro

Natale è alle porte e come ogni anno i bambini si preparano alla notte più desiderata, quella dove Babbo Natale arriverà dal Polo Nord con le sue renne per portare tanti regali. Anche a casa Graziani c’è grande fermento e le gemelle Lisa e Lucilla attendono con ansia i doni richiesti. Peccato però che quest’anno Lucilla non si sia comportata particolarmente bene: dispettosa, irriverente e sempre a caccia di guai tanto da far arrabbiare Babbo Natale stesso. Ma la notte della Vigilia accade un evento inaspettato: Lisa, la sorella più buona, non riceve nessun regalo. Sarà colpa della stanchezza, della fretta o di un vero e proprio errore dell’infallibile Babbo Natale?

 

.

.

.

.

Sabato 13 Gennaio ore 21
Finalmente Sola di e con Paola Giglio, regia Marcella Favilla – Ass. Cult. “LunAria”
Vincitore del premio “Anima e corpo del personaggio femminile”
Monologo esilarante sulle dipendenze amorose, il testo si propone, guardandole attraverso le lenti dell’ironia e del sarcasmo, di indagare le dinamiche amorose, partendo da quelle scontate e che fanno sorridere, fino ad arrivare a quelle malate e potenzialmente pericolose: un lavoro serissimo dove si ride tantissimo.

“… Affronta con levità e umorismo le dinamiche amorose di una trentenne che si barcamena tra amore ed emancipazione, tra famiglia e amici, sino all’incontro con F., un uomo che la coinvolgerà in una relazione vertiginosa, ma patologica…  tra ilarità, ballo e canto, Paola Giglio è riuscita a coinvolgere il pubblico in una tematica di mera attualità e tutt’altro che leggera, ma senza scadere nell’ossessività o nella pateticità… Un successo meritato per Paola Giglio, che non solo ci allieta con una performance sublime, ma ci propone un suo testo efficace ma divertente allo stesso tempo… Una pièce che allieta per la sua levità, ma colpisce per la profondità”. Rita Ricci

Domenica 14 Gennaio ore 16.30
Alice nel Paese dei Burattini scritto e diretto da Alessia Sorbello, con Viviana Picariello e Alessia Sorbello, burattini di Daniela Remiddi e Andrea Trovato – Compagnia Carmentalia

Per imparare insieme quanto può essere divertente e magico un libro!
Come nella famosa favola “Alice nel Paese delle Meraviglie”, la protagonista della nostra storia si chiama anche lei Alice e si addormenta leggendo un libro, ma… il sogno questa volta è un po’ diverso! Alice dovendo inseguire una tartaruga stranamente veloce, si perderà in un altro mondo fantastico: il Paese dei Burattini! E lì incontrerà: Panco Pinco e Pinco Panco, dei gemelli un po’ strampalati; il Leone Puzzone a cui nessuno riesce ad avvicinarsi a causa del terribile odore; il Brucamela che parla in modo troppo complicato per la piccola Alice; l’Asinello Pazzerello che festeggia solo “non compleanni” e va matto per il the. Con questi simpatici amici e grazie all’aiuto del pubblico, Alice riuscirà a ritrovare Mr Tartaruga e a tornare a casa?

.
Sabato 20 Gennaio ore 21
Coppia che Scoppia con Francesca Epifani (premio Hystrio alla vocazione) e Andrea Trovato (premio Franco Molé come miglior attore con il patrocinio de La MaMa International di New York), regia Simona Epifani, liberamente ispirato a Due di Noi di M. Frayn – Ass. Cult. La Vie Bohème

Divertente e paradossale, la vita di un marito e di una moglie che ripercorrono le tappe della loro vita di coppia. Scoppierà la coppia o trionferà l’amore?

“…Ironico, sarcastico, divertente, Coppia che scoppia affronta con leggerezza alcuni conflitti topici del rapporto di coppia, tra l’altro così particolare.
Pregevole il lavoro della giovane regista Simona Epifani, che ha allestito uno spettacolo spumeggiante, con cambi di scena dinamici, musiche vivaci adeguate al tono dell’opera e con personaggi ben caratterizzati.
Da sottolineare anche la bravura dei due attori protagonisti che da soli hanno ricoperto tutti i ruoli della storia, passando con disinvoltura da un personaggio all’altro… Spettacolo davvero ben fatto, con attori bravi e ben diretti.”
Abitare a Roma – Mena Zarrelli

Domenica 21 Gennaio ore 16.30
Il Fantastico mondo di Pinocchio di e con Maria Elisa Barontini – Compagnia Le Vaghe Stelle

index

Il grande classico di Collodi rivive sulla scena con il suo carico di avventure e di fantastici personaggi. Con l’ausilio di alcuni semplici elementi scenici, l’attrice in scena riporta in vita i personaggi avvalendosi dell’uso di materiali di riciclo e di uso comune per mostrare ai bambini come da un semplice oggetto possano nascere storie e personaggi e, dunque, una “nuova vita” e soprattutto un nuovo gioco in cui sbizzarrirsi con la fantasia da poter rifare a casa con i materiali a propria disposizione.

.

.

.
Sabato 27 Gennaio ore 21
Una Donna Sola di Franca Rame, con Francesca Epifani, regia Simona Epifani – Ass. Cult. La Vie Bohème

Un atto unico dalla forte comicità e ironia che mette a nudo le dinamiche familiari nelle quali è facile riconoscersi, riderne e riflettere.
Maria è circondata da tutto quello che il marito, Alfredo, riesce a regalarle per non farle mancare nulla! Uno spettacolo che, in un ritmo serrato, chiama continue risate e riflessioni.

Ma cosa pensa davvero Maria della sua vita? Quanto la perfezione di un mondo di bambola può renderla felice e fino a che punto? Lo spettacolo corre via come il vento, non vi è mai il tempo di respirare e con il tempo l’azzurro, il rosa e il giallino lasciano spazio ad altri colori.. fino al Buio..

.

Sabato 3 Febbraio ore 21
Fa Curriculum (stiamo lavorando per noi) di e con Antonio Randazzo e Antonio Roma – Duo RaRo gli SfigArtisti
Vincitore di numerosi premi teatrali tra cui il Fringe Festival di Roma sezione Comedy.
.
Una serie di sketch esilaranti e tanti momenti musicali racconteranno le tragicomiche vicissitudini di due ragazzi emigrati dal sud Italia alla ricerca del successo artistico. Molto spesso però i desideri, le ambizioni, i sogni differiscono dalla realtà.
Uno spettacolo che fa ridere e, allo stesso tempo, riflettere su una tematica molto attuale: il lavoro e la disoccupazione giovanile, cercando di stimolare, in particolare i giovani, ad essere protagonisti attivi del proprio futuro.

.

.

Domenica 4 Febbraio ore 16.30
Caro Mago Ti Scrivo… scritto e diretto da Daniela De Lillo, con Antonio Randazzo e Antonio Roma – Ass. Cult. Emporio delle Arti
.
modificata DSC_1261
Mille storie del Mago Poesia per far rinascere la fantasia!
Oggi, nel nuovo mondo di internet, le parole sono cadute in disgrazia e nessuno si rivolge più al Mago Poesia ma una mattina, nell’impolverata cassetta della posta, l’assistente Camillo trova una lettera: alcune maestre chiedono aiuto al Mago Poesia perché faccia rinascere la fantasia ai loro alunni che, tra emoticons, frasi sincopate e messaggi in codice, non hanno più voglia di raccontare, poetare, giocare e fantasticare con le parole. Camillo non sta più nella pelle: finalmente si lavora! Ma riuscirà l’arrugginito Mago, a ricordare le sue storie e emozionare il pubblico dei super eroi dello Smartphone?

.

.

Sabato 10 Febbraio ore 21
Pamela Nubile di Carlo Goldoni, adattamento di Franco Di Leo, regia Anna Cianca. Commedia brillante con 8 attori in scena – La Banda della Pamela
.
L’intreccio è tutto costruito sull’eterna battaglia tra ragione e sentimento, tra il desiderio e la rinuncia, tra la completa adesione a ciò che è socialmente giusto e l’impulso sconvolgente della passione che sradica le convenzioni: può una ragazza virtuosa cedere agli assalti di un padrone di cui è segretamente innamorata? Un nobile può unirsi in matrimonio con una donna rispettabile ed onesta ma non del suo stesso rango sociale? Quesiti che oggi ci fanno sorridere ma è necessario ricordare che all’epoca in cui l’autore scrive, a Venezia, i matrimoni tra nobili e i figli da questi generati venivano iscritti nel “Libro d’Oro”, mentre l’iscrizione era negata nel caso di matrimoni misti, che comportavano, tra l’altro, l’espulsione dal Maggior Consiglio. Dunque, chi vincerà la battaglia?
.
.

Domenica 11 Febbraio ore 16.30
La Principessa Stonata di e con Iridiana Petrone – Ass. Cult. Nave Argo

Può una principessa delle fiabe essere stonata?
Mariposa è una principessa coraggiosa ma assai stonata; ha un grande cuore e un sogno da realizzare, ma un giorno a Favolandia scompaiono tutte le più famose principesse delle fiabe (Biancaneve, Cenerentola, la Bella Addormentata…) e lei decide di andarle a cercare. Una nuova avventura ha inizio! Tra caverne parlanti, api ronzanti, fiori cantanti, bianconigli banditori e magiche pozioni alla fine un sogno si realizzerà ed una nuova fiaba inizierà.
Uno spettacolo originale costruito utilizzando le tecniche del teatro d’attore e del teatro di figura, unite a musiche vivaci, scene e costumi colorati. Divertimento e coinvolgimento per i piccoli spettatori proponendo a loro una riflessione su tematiche importanti per l’universo dell’infanzia: la fiducia in se stessi, il coraggio e l’amicizia.

Sabato 17 Febbraio ore 21
Ti Taggo o non Ti Taggo testo e regia di Maria Elisa Barontini, con Alessandro Giova e Maria Elisa Barontini – Compagnia Le Vaghe Stelle

Che cosa sarebbe successo se le più celebri coppie della storia avessero avuto Facebook a loro disposizione? Leopardi avrebbe mai trovato il coraggio di chiedere l’amicizia a Silvia?  E Lancillotto e Ginevra sarebbero riusciti a mantenere segrete le loro peccaminose chat? Un tuffo nel passato per scoprire come Facebook avrebbe cambiato il loro destino! L’esattezza dei riferimenti storici e letterari rende lo spettacolo ancora più divertente, dando vita ad un più forte e netto contrasto con l’anacronistico Facebook.

 .

.

Domenica 18 Febbraio ore 16.30
Aladino e la Lampada magica testo e regia di Maria Elisa Barontini, con Roberto Giannuzzi e Maria Elisa Barontini – Compagnia Le Vaghe Stelle

 

Una lettura comica e divertente di un grande classico della narrativa orientale liberamente tratto da “Le mille e una notte”. È così che il genio, Aladino, Jasmine e Jafar si avvicendano sul palco in una serie di spassose gag, interagendo con i piccoli amici del pubblico, che saranno costantemente chiamati ad aiutare il loro eroe nei momenti di difficoltà.

.
.
..
.

Sabato 24 Febbraio ore 21
Laltra di Franca De Angelis (con il cortometraggio “Senza Parole” ha rappresentato l’Italia agli Oscar nel 1997 e ha ricevuto il David di Donatello) con Anna Cianca: Debutto Nazionale!

Tragicommedia di una donna che ha fin troppe voci nella sua testa. Maria Giovanna è una donna dalla vita apparentemente realizzata e felice. La mattina di un giorno apparentemente felice come tanti altri, però, ascolta alla radio una notizia che la turba inspiegabilmente. Una donna di nome Maria, della sua stessa età e dalla vita, anche  lei,  apparentemente felice, è stata uccisa dal marito. La giornata di Maria Giovanna procede come una qualsiasi giornata felice. Ma l’angoscia che quella notizia le ha procurato non si dilegua. LALTRA è l’altra donna, quella che Maria Giovanna pensa di non essere, quella così fragile o ingenua o sfortunata da soccombere per mano di un uomo che ama. Ma è davvero altro da lei? E la sua vita è davvero felice? In un periodo in cui il femminicidio e l’abuso sembrano tristemente all’ordine del giorno, si cerca di riflettere nel monologo LALTRA sulle piccole violenze di genere quotidiane, quelle che si dànno per scontate e che si tende a liquidare come piccolezze, ma che ancora oggi fanno della donna una, spesso inconsapevole, cittadina di serie B.

.

Domenica 25 Febbraio ore 16.30
In viaggio con Peter Pan di e con Maria Elisa Barontin – Compagnia Le Vaghe Stelle

L’eterno ragazzino che tutti amano è in volo per il mondo alla ricerca di nuove avventure e chissà che non trovi qualche bambino tra il pubblico disposto a seguirlo sull’Isola Che Non C’è! Un viaggio per coraggiosi ed eterni bambini di ogni età! Spettacolo interattivo con l’utilizzo di bolle di sapone.

 

 

 

 

.

Con grande piacere presentiamo Le Compagnie Teatrali di Castelnuovo di Porto:

Sabato 3 Marzo ore 21 e Domenica 4 Marzo ore 17.30
In Cerca di Tommaso di Carlo del Giudice – Compagnia dell’Albagia

Lo spettacolo nasce dalle suggestioni poetiche che il fotografo Ruggero Passeri ha regalato all’autore. Le foto di Passeri ritraggono una Roma degli anni sessanta e portano ad una riflessione sul cambiamento della città! L’idea interessante è stata legare tale cambiamento al racconto della vita delle borgate narrata nel  libro “Una vita violenta” di P.P. Pasolini con un allestimento teatrale arricchito da canzoni pasoliniane e musicisti dal vivo. Attraverso il viaggio di immagini e di lettura dei passi del libro a cui gli stessi scatti si riferiscono, scopriremo la passione e il tormento di un personaggio, Tommaso, che identifica esattamente la cultura delle borgate romane dell’epoca. In scena 5 attori, una cantante e due musicisti dal vivo diretti da Carlo Del Giudice.

Sabato 10 Marzo ore 21 e Domenica 11 Marzo ore 17.30
Pinocchia liberamente tratto dal testo di Stefano Benni con Luigina Rinaldi, Gino Caretti, Serenella De Mattia, Elisa Petrucci, Rossella Pascucci e Riccardo Caramini. Regia Alessandra De Mattia – Compagnia La Rocca

Il testo teatrale Pinocchia è una liberissima riscrittura di Stefano Benni, ispirata al famoso libro di Collodi, riadattata dalla Compagnia impegnata nel lavoro di conservazione del dialetto. I personaggi, reali o virtuali, muovendosi in un ambiente surreale, proiettano i protagonisti nei problemi della vita moderna,  traendo da ciò una più generale riflessione sulla vita degli uomini.  Come nel Pinocchio di Collodi, anche qui sono presenti ingiustizie e crudeltà, ma il mondo in Pinocchia è molto simile ad uno stralunato luna park degli orrori,  che da vita ad una comicità al servizio del presente.